E la Felicità, Prof? – Martedì 27 Maggio 19,30


Il Presidio del libro di Parabita è lieto di invitare la S.V. 

Martedì 27 Maggio ore 19,30

C/O VILLA EXCELSA – SANNICOLA

GIANCARLO VISITILLI PRESENTA

” E LA FELICITA’, PROF? ” (EINAUDI) 

Tra storie di ” resistenza quotidiana” , necessità di trovare un lavoro, industriarsi per un futuro più certo… un invito speciale agli studenti, affinché non rinuncino alla ricerca della felicità !!

Nella splendida cornice di Villa Excelsa, dimora storica salentina  (Sannicola) che fu la casa di Achille Starace, dal 22 aprile al 8 giugno sarà allestita la  mostra ” Visita di Cortesia IV” , personale di pittura di Lorenzo Polimeno  cura dell’associazione Amici della Biblioteca di Tuglie.

Durante la mostra saranno presentati due scrittori  a cura del Presidio del libro di Parabita,  Nichi Persico e Giancarlo Visitilli, autori dei libri   ” Spaghetti Paradiso” e ” E la felicità, Prof ? “.

 

Gli autori saranno presentati rispettivamente il 6 e il 27 maggio alle ore 19,30 .

” E la felicita, prof ? – Einaudi 

Un professore di Lettere del nostro Sud, che nel potere della scuola come strumento per formare cittadini consapevoli e favorire la mobilità sociale, ci crede sul serio. Il suo sguardo curioso verso gli studenti nè restituisce in questo libro la voce vera, di un candore e di un’esattezza che sorprendono, commuovono, fanno sorridere. Gli adolescenti che racconta si rivelano spesso lontani dagli stereotipi, in grado di pensare e dire cose “inaspettate” (su politica, famiglia, tifo sportivo, religione…) Soprattutto, visto attraverso i loro occhi, il mondo degli adulti diventa un “invito al massacro” e la scuola una “palestra per abituarsi al peggio della vita”. Visitilli, professore inconsueto, fissato con don Milani e De André, si sdegna per l’ottusità con cui talvolta la scuola giudica, o per l’indolenza e la mancanza di coraggio di cui il precariato e il perduto prestigio del mestiere non sono le sole cause. E tuttavia è appassionato: crede che educare significhi prima di tutto spingere i ragazzi alla ricerca della felicità. Alunni autistici, stranieri, con padri minacciati per via del pizzo, o gravidanze inattese, o sorelle in coma, alunni che arrivano persino a suicidarsi. Le loro storie parlano di amore, malattia, diversità (etnica, economica, sessuale), integrazione, violenza, droga, memoria storica, anoressia, guerra… Insomma: di vita.. Perché, anche in una scuola abbandonata a se stessa, e spesso intrappolata in vecchi schemi, Visitilli non rinuncia a quella che considera la sfida più importante del suo mestiere: spingere ogni ragazzo alla ricerca della felicità.

Dicci la tua!

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Campi obbligatori *